P.O.R.

Programma Operativo Regionale (POR) Puglia

Il POR (Programma Operativo Regionale) è il documento di programmazione per l'utilizzo dei Fondi Strutturali Europei integrati da quelli del Ministero dell'Economia e delle Finanze e da quelli della Regione Puglia. Tre i fondi strutturali a cui attinge con la nuova programmazione 2007-2013:

  1. Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) - promuove la coesione economica e sociale correggendo i principali squilibri fra le regioni europee, finanziando iniziative a sostegno delle PMI; la ricerca e lo sviluppo tecnologico, i trasporti, le telecomunicazioni e l'energia, la protezione e il miglioramento dell'ambiente, la parità tra uomini e donne;
  2. Fondo Sociale Europeo (FSE) - sostiene lo sviluppo delle risorse umane, promuove l'occupazione e la protezione sociale, le pari opportunità tra uomini e donne, la crescita economica e sociale, le pari opportunità tra uomini e donne, la crescita economica e sociale, la formazione continua;
  3. Fondo di Coesione (FdC) - promuove lo sviluppo sostenibile intervenendo nelle politiche ambientali e nei settori ad esse collegati (energia e trasporti) e nelle reti transeuropee di trasporto. Il FdC opera esclusivamente nei Paesi che abbiano un Reddito nazionale lordo pro capite inferiore al 90% della media comunitaria, dunque non in Italia.

Per il periodo 2007 -2013, la Regione Puglia ha adottato il Programma Operativo FSE 2007-2013, con Deliberazione della Giunta Regionale 26 febbraio 2007 n. 173 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 44 del 27 marzo 2007. Il POR Puglia FSE 2007-2013 contiene i seguenti assi prioritari:

  • Asse I - Adattabilità;
  • Asse II - Occupabilità;
  • Asse III - Inclusione sociale;
  • Asse IV - Capitale umano;

  ASSE IV AREA DI PROFESSIONALLIZZAZIONE

Con Deliberazione n. 1575 del 4 settembre 2008 la Giunta Regionale della Puglia ha approvato l'atto di programmazione per l'attuazione degli interventi di competenza regionale e per il conferimento di funzioni alle Province pugliesi relativamente al POR Puglia FSE 2007-2013, ed ha provveduto ad individuare le Amministrazioni Provinciali quali soggetti delegati alla realizzazione dell'attività Professionale.
La Provincia di Brindisi intende garantire la realizzazione, per l'anno in corso, delle attività scolastiche relative alla c.d. terza area degli Istituti Professionali di Stato della provincia di Brindisi al fine di conseguire competenze tecnico professionali specifiche da parte degli studenti di tali Istituti, per favorire l'inserimento nel mercato del lavoro.
 Il Decreto Ministeriale 24 aprile 1992 ha suddiviso il percorso scolastico degli Istituti Professionali in tre aree:
 -          area di insegnamento comuni a tutti i corsi,
 -          area di insegnamenti dì indirizzo;
  -          area professionalizzante;
 

La riforma dell'ordinamento degli Istituti Professionali, con l'introduzione della Terza Area, mira ad incentivare la realizzazione di itinerari didattici sperimentali favorendo la cooperazione tra Formazione Professionale, sistema della Istruzione Secondaria superiore e mondo del lavoro.

Pertanto, gli studenti, alla fine del quinto anno, conseguono la cosiddetta " maturità integrata".  Infatti al termine del corso di studi gli studenti, superato l'esame di Stato, conseguono oltre al diploma di maturità anche un ulteriore diploma di specializzazione utile per un più rapido inserimento nel mondo del lavoro.
 
L'area professionalizzante permette di conseguire un titolo di specializzazione ed una preparazione professionale specifica, spendibile nel mondo del lavoro.Tali interventi devono tendere a realizzare una stretta connessione tra le competenze offerte dal sistema scolastico e la domanda del mercato del lavoro.

Il Decreto Ministeriale 24 aprile 1992 ha suddiviso il percorso scolastico degli Istituti Professionali in tre aree:

 -          area di insegnamento comuni a tutti i corsi,

 -          area di insegnamenti dì indirizzo;

 -          area professionalizzante;

La riforma dell'ordinamento degli Istituti Professionali, con l'introduzione della Terza Area, mira ad incentivare la realizzazione di itinerari didattici sperimentali favorendo la cooperazione tra Formazione Professionale, sistema della Istruzione Secondaria superiore e mondo del lavoro.

Pertanto, gli studenti, alla fine del quinto anno, conseguono la cosiddetta " maturità integrata".  Infatti al termine del corso di studi gli studenti, superato l'esame di Stato, conseguono oltre al diploma di maturità anche un ulteriore diploma di specializzazione utile per un più rapido inserimento nel mondo del lavoro.

L'area professionalizzante permette di conseguire un titolo di specializzazione ed una preparazione professionale specifica, spendibile nel mondo del lavoro.

Tali interventi devono tendere a realizzare una stretta connessione tra le competenze offerte dal sistema scolastico e la domanda del mercato del lavoro.


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

POLITICA COOKIES

Di seguito presentiamo la nostra Cookies Privacy Policy.

In conformità alla legge sui COOKIES entrata in vigore il 3 Giugno 2015 si avvisa che :

Questo sito consente i cosidetti COOKIES "TECNICI" e solo quelli strettamente necessari al Browser utilizzato dall' utente per la navigazione del sito. I Cookies sono dei piccoli file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al dispositivo (solitamente al browser), essi vengono memorizzati nella corrispondente cartella del browser mentre l’utente è intento a visitare un sito web, per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visite successive. Vengono utilizzati con lo scopo di migliorare la navigazione.
Questo sito NON utilizza assolutamente COOKIES cosidetti di "PROFILAZIONE" (utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc.)

POLITICA COOKIES

Di seguito presentiamo la nostra Cookies Privacy Policy.

In conformità alla legge sui COOKIES entrata in vigore il 3 Giugno 2015 si avvisa che :

Questo sito consente i cosidetti COOKIES "TECNICI" e solo quelli strettamente necessari al Browser utilizzato dall' utente per la navigazione del sito. I Cookies sono dei piccoli file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al dispositivo (solitamente al browser), essi vengono memorizzati nella corrispondente cartella del browser mentre l’utente è intento a visitare un sito web, per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visite successive. Vengono utilizzati con lo scopo di migliorare la navigazione.
Questo sito NON utilizza assolutamente COOKIES cosidetti di "PROFILAZIONE" (utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc.)