SAGGIO DI CUCINA RINASCIMENTALE

PRESSO L'IPSSEOA "SANDRO PERTINI" DI BRINDISI, SI È TENUTO IL "SAGGIO DI CUCINA
RINASCIMENTALE"
Agli organi di stampa con preghiera di diffusione 
Comunicato Stampa 
Presso l'Istituto Alberghiero Sandro Pertini di Brindisi, giovedì 6 giugno 2019, si
è tenuto il "Saggio di Cucina Rinascimentale", liberamente ispirato a Bartolomeo
Scappi, il cuoco segreto dei Papi. Un cuoco che viene ricordato per le sue capacità
e, soprattutto, per essere stato antesignano della tecnica di Cucina. Le poche
notizie riguardanti la sua vita, sono state ricavate dal suo trattato "Opera", uno
dei più completi libri di gastronomia del XVI secolo. Presto' servizio presso
personaggi famosi, come Papa Paolo III, Pio V e per questo viene ricordato come il
"il cuoco segreto dei Papi". Scappi può ritenersi un vero innovatore della
gastronomia del tempo. L'idea del progetto, a cura della prof.ssa Severina
Carnevale, si pone nell'azione culturale di divulgazione dell'opera originale di
Bartolomeo Scappi, attraverso il recupero del patrimonio (pagine di valore culturale
e vocazionale), custodito dalla British School at Rome, un Istituto di ricerca del
Regno Unito con sede a Roma, che ha lo scopo di favorire lo scambio internazionale e
interdisciplinare.
Gli studenti dell'IPSSEOA Brindisi, hanno adottato l'opera di Bartolomeo Scappi
attraverso il percorso dedicato di ricerca e rinascita delle antiche ricette.
"Adottare un'opera d'Arte per restaurarla e restituirla alla piena fruibilità del
pubblico, è una operazione culturale prima ancora che finanziaria". 
Il banchetto organizzato nell'Istituto Alberghiero, è stato un'esperienza molto
bella sia per i docenti che per gli alunni che hanno contribuito alla realizzazione
di tutti i piatti. Ogni pietanza ha evidenziato il recupero della memoria storica
dell'Alta Cucina e lo sviluppo di autentico interesse artistico, iconografico e
vocazionale. Con la prof.ssa Carnevale, ideatrice del progetto, hanno dato il
proprio contributo i docenti: Miano, Bistanti, Rubino, Marrazzo, Ugenti, De
Giuseppe, Mariano, Fanciullo e Pellegrino. 
Molto interesse ha suscitato il "Laboratorio di restauro", tenuto da Luigia
Antonazzo, responsabile del restauro per la British School at Rome. Per quanto
riguarda l'iconografia del Banchetto Rinascimentale, ha dato il proprio contributo
Paolo Capoccia. Il banchetto rinascimentale è stato una occasione di condivisione
rivolta ai membri rappresentativi della comunità educante territoriale (USR Puglia,
UST e IPSSEOA BR e partners di progetto). 
Il "Menù dei Papi" è stato molto apprezzato e tante sono state le curiosità dei
commensali riguardo gli ingredienti usati.
I piatti serviti sono stati: uovo ripieno, crostone con capirotata, gattafure di
cipolle alla genovese, riso alla damaschina, arrosto con prugne-uvetta e mele,
insalata di mescolanza con fiori, insalata con capperi ed uva passa, fraole saucate
con zuccaro, torta bianca reale, finocchio fresco dolce, arance candite e taralli
dolci.
Un progetto molto interessante portato avanti dalla prof.ssa Carnevale con
entusiasmo, impegno e tanta curiosità storica. 
Un'occasione unica per tutti gli intervenuti che sono stati calati nella cucina
rinascimentale. 
Il Dirigente: Prof. Vincenzo Micia 
Ufficio Stampa: Prof.ssa Anna Consales 

UN ALBERO PER L'EUROPA

GLI STUDENTI DELL’IPSSEOA "SANDRO PERTINI" DI BRINDISI HANNO PIANTATO UN ALBERO
PER L'EUROPA.
Agli organi di stampa con preghiera di diffusione 
Comunicato Stampa 
Il 31 maggio 2019, nell'ambito della "Giornata Nazionale dello Sport", tenutasi
presso il Parco Cesare Braico, sono state organizzati dei momenti di attività
integrata. 
Fra le tante attività, gli studenti dell’Istituto Alberghiero "Sandro Pertini" di
Brindisi, hanno piantato un albero di Araucaria nel parco Cesare Braico, in risposta
al progetto lanciato dall’Associazione europea "Trees Europe", che proponeva di
piantare uno o più alberi, per associare l'ideale europeo al progetto di sviluppo
sostenibile. 
La proposta era stata fatta dalla prof.ssa Rosanna Carrozzo durante la Festa
dell’Europa, svoltasi il 9 maggio nell’Aula Magna dell'Istituto. Dato
l'interesse provocato dalla proposta, i rappresentanti d’Istituto avevano chiesto
di occuparsi personalmente della realizzazione, dalla parte burocratica, alla scelta
e all’acquisto dell’albero, alla messa a dimora, dimostrando grande sensibilità
e attenzione al problema dell’ambiente. 
Il nostro istituto è stato una delle duecento scuole che hanno aderito al progetto
e ciò rende orgogliosi per avere condiviso gli stessi gesti e gli stessi obiettivi
con studenti di tutte le età, in diverse paesi europei. 
Un plauso particolare va ai rappresentanti d’istituto, Martina Tafuro, Alessandra
Esposito, Ilaria Quaranta, Gaia Dell’Atti e Paride Paura per l’impegno ed il
senso di responsabilità dimostrati.
Il Dirigente: Prof. Vincenzo Micia 
Ufficio Stampa: Prof.ssa Anna Consales 

SCUOLA AMICA UNICEF

PRESSO L'ISTITUTO ALBERGHIERO DI BRINDISI, SI È CELEBRATA LA GIORNATA "SCUOLA AMICA
UNICEF"
Comunicato Stampa 
L'Istituto Alberghiero "Sandro Pertini" di Brindisi ha ospitato un evento molto
importante: Giornata "Scuola Amica Unicef". Il progetto "Scuola Amica", compie 10
anni e, questo anno, sono state 33 le scuole, di Brindisi e della provincia, che
hanno aderito con tanto entusiasmo e idee nuove sviluppate con le tecnologie
disponibili. Il progetto "Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli
adolescenti", vede la collaborazione tra l'UNICEF Italia e il Ministero
dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca (MIUR). Hanno partecipato
all'evento: il comitato provinciale UNICEF, con il presidente, il Preside Ernesto
Marino'; il provveditorato agli studi di Brindisi, con il dott. Monticelli e tutti i
docenti referenti delle Scuole che hanno aderito all'iniziativa. L'organizzazione di
tutto l'evento, nell'Istituto Alberghiero, è stata curata dalla prof.ssa Maria
Rosaria Cuzzupe', referente UNICEF dell' I. P. S. S. E. O. A. di Brindisi. La stessa
prof.ssa Cuzzupe', coadiuvata dalla prof.ssa Piera Morciano, ha partecipato
attivamente al progetto, coinvolgendo due classi: La IV B e la IV F. È stato
affrontato il problema della fame nel mondo, indagandone le cause, le conseguenze e
i possibili rimedi. Il lavoro di ricerca è stato lungo e molto approfondito. Il
prodotto finale, è stato un video molto apprezzato e curato in ogni particolare.
Tanta la soddisfazione del Dirigente dell'Alberghiero, prof. Vincenzo Micia, per
avere potuto ospitare una manifestazione così importante e per avervi potuto
partecipare attivamente. La prof.ssa Cuzzupe' ha donato anche un salvadanaio con i
soldi, raccolti nell'istituto, attraverso la vendita di prodotti realizzati
all'interno della struttura. "Una goccia nell'oceano", ma, ugualmente importante.
Tanta l'attenzione dimostrata dagli alunni delle varie scuole presenti. Tutti i
lavori sono stati presentati e visionati con interesse. Si è focalizzata l'idea
della merenda solidale, un modo per sensibilizzare anche i bambini a rinunciare a
qualcosa, pur di aiutare chi è meno fortunato. Anche il bullismo è stato
approfondito con iniziative interessanti. Un progetto importante, una giornata
motivante per l'Alberghiero. È necessario sensibilizzare i giovani, affinché
comprendano l'importanza di aiutare gli altri. Complimenti ai docenti, ai ragazzi e
a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell'evento. L'appuntamento
è per il prossimo anno, con lo stesso entusiasmo e la motivazione di potere aiutare
chi ne ha bisogno. 
Il Dirigente: Prof. Vincenzo Micia 
Ufficio Stampa: Prof.ssa Anna Consales 

CERTIFICAZIONE DI INGLESE B1

 

ALCUNI STUDENTI DELL'ALBERGHIERO DI BRINDISI HANNO CONSEGUITO LA "CERTIFICAZIONE DI
INGLESE B1" RILASCIATA DALL'UNIVERSITÀ DI CAMBRIDGE. 
Agli organi di stampa con preghiera di diffusione 
Comunicato Stampa 
Presso l'Istituto Alberghiero "Sandro Pertini" di Brindisi, nel mese di gennaio, è
stato avviato un corso per 20 alunni, selezionati con un test di ingresso per
individuare il livello di partenza degli aspiranti. Referente del progetto, è stata
la prof.ssa Maurizia Maggi che ha curato "speaking" e "listening", mentre la
prof.ssa Ausilia Vergine ha curato "reading" e "writing". L'obiettivo del progetto
è stato, oltre al conseguimento della certificazione B1, quello di offrire un
percorso di potenziamento delle competenze in lingua inglese, facendone una reale
risorsa comunicativa per il proseguimento degli studi e per la vita. Al termine
delle lezioni, nel mese di aprile, 14 alunni sono stati iscritti all'esame per il
conseguimento della certificazione linguistica presso la "British School" di
Brindisi. Come precedentemente specificato nel progetto, gli alunni hanno pagato
metà della somma necessaria per l'iscrizione e la scuola ha contribuito per il
resto. 12 alunni hanno superato il test ricevendo la certificazione B1, mentre due
alunne hanno raggiunto il livello A2. La preparazione agli esami di Cambridge
rappresenta, sicuramente, una necessità per gli studenti dell'Alberghiero, ai quali
viene richiesta la conoscenza della lingua inglese come abilità essenziale. Sarebbe
auspicabile, quindi, che tale attività venisse a fare parte, in modo permanente,
del Piano dell'Offerta Formativa. 
Il Dirigente: Prof. Vincenzo Micia 
Ufficio Stampa: Prof.ssa Anna Consales 

INCONTRO SUL FEMMINICIDIO

PRESSO L'ISTITUTO ALBERGHIERO DI BRINDISI SI È TENUTO UN INCONTRO SUL FEMMINICIDIO 
Agli organi di stampa con preghiera di diffusione 
Comunicato Stampa 
Presso l'Istituto Alberghiero Sandro Pertini di Brindisi, si è tenuto un
interessante incontro sul "Femminicidio", organizzato dal Lions Club Brindisi e il
Leo Club Virgilio di Brindisi, per provocare i giovani e renderli partecipi di
questo terribile fenomeno. Dopo i saluti del Dirigente dell'Alberghiero, prof.
Vincenzo Micia, ha relazionato sull'argomento, il dott. Mario Paciaroni, già
Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di La Spezia. Ogni anno, nel mondo,
vengono uccise 87.000 donne, l'82% fra le mura domestiche. Violenza contro donne
che vengono uccise solo perché sono donne, per motivi di genere. La relazione è
stata arricchita da documenti vari. È stato proiettato il cortometraggio
"Metamorfosi", la storia di Dafne che, dopo avere subito violenze fisiche e mentali,
finalmente, comprende la gravità della situazione. Purtroppo, però, per
ingenuità, incontra nuovamente quello che era l'uomo che aveva amato e che la
ucciderà. Si è discusso sugli errori che una donna fa per amore, come credere nel
pentimento dopo avere subito mesi di maltrattamenti. Non può esserci amore dove
c'è violenza. Il termine Femminicidio, è nato nel 1993, per indicare gli omicidi
della donna "in quanto donna", omicidi basati sul genere, ed è salito alla ribalta
grazie al film "Bordertown", in cui vengono raccontati i fatti avvenuti nella
cittadina di Ciudad Juarez. Furono ritrovati i corpi di tante donne e venne a galla
l'inerzia delle istituzioni locali e della Magistratura, nei confronti di quanto
stava accadendo. Corpi martoriati, da cui venivano prelevati organi che servivano
per un ignobile traffico. Un giorno, una nativa del posto, raccolse tante scarpette
rosse e si recò presso il Consolato, per protestare contro tutto quello che stava
avvenendo nella sua città. La protesta con le scarpette rosse, in seguito, si è
diffusa in tutto il mondo. Il rosso è il colore dell'amore, ma anche del sangue.
Molto toccante la poesia dedicata a Fabiana, una quindicenne bruciata viva dal suo
fidanzatino. Tante altre testimonianze di fatti efferati contro le donne, hanno
coinvolto i ragazzi che hanno seguito l'incontro con molta attenzione. Bisogna fare
comprendere alle nuove generazioni che le donne non sono degli oggetti, non sono
cose da trattare con violenza. Non si può più accettare che, ogni giorno, tante
donne vengano uccise. Inoltre, bisognerebbe, anche, fare in modo di avere pene
certe, senza sconti, per gli assassini. Un problema grave, molto lontano dall'essere
risolto. Bisognerebbe organizzare tanti incontri per approfondire l'argomento e
discuterne insieme. Le donne non devono essere lasciate sole, non devono avere paura
di denunciare. Il silenzio alimenta il problema e, purtroppo, ogni giorno la cronaca
nera continua a fornirci notizie di omicidi di una crudeltà assurda, nei confronti
di donne che "si sono prese la libertà" di decidere cosa fare delle proprie vite.
Partiamo dalle scuole, i luoghi in cui si formano gli adulti di domani, per
combattere contro una cultura ideologica di matrice patriarcale. 
Il Dirigente: Prof. Vincenzo Micia 
Ufficio Stampa: Prof.ssa Anna Consales 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

POLITICA COOKIES

Di seguito presentiamo la nostra Cookies Privacy Policy.

In conformità alla legge sui COOKIES entrata in vigore il 3 Giugno 2015 si avvisa che :

Questo sito consente i cosidetti COOKIES "TECNICI" e solo quelli strettamente necessari al Browser utilizzato dall' utente per la navigazione del sito. I Cookies sono dei piccoli file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al dispositivo (solitamente al browser), essi vengono memorizzati nella corrispondente cartella del browser mentre l’utente è intento a visitare un sito web, per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visite successive. Vengono utilizzati con lo scopo di migliorare la navigazione.
Questo sito NON utilizza assolutamente COOKIES cosidetti di "PROFILAZIONE" (utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc.)

POLITICA COOKIES

Di seguito presentiamo la nostra Cookies Privacy Policy.

In conformità alla legge sui COOKIES entrata in vigore il 3 Giugno 2015 si avvisa che :

Questo sito consente i cosidetti COOKIES "TECNICI" e solo quelli strettamente necessari al Browser utilizzato dall' utente per la navigazione del sito. I Cookies sono dei piccoli file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al dispositivo (solitamente al browser), essi vengono memorizzati nella corrispondente cartella del browser mentre l’utente è intento a visitare un sito web, per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visite successive. Vengono utilizzati con lo scopo di migliorare la navigazione.
Questo sito NON utilizza assolutamente COOKIES cosidetti di "PROFILAZIONE" (utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc.)